“C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti.”

PS5: prezzo, data d’uscita, caratteristiche e disponibilità della nuova PlayStation

PS5 è arrivata. Sappiamo ormai che la data d’uscita è fissata per il 19 novembre 2020, con un prezzo di lancio di 499 euro e 399 euro, caratteristiche di ultima generazione e una disponibilità limitata in Italia.

PlayStation 5, dopo l’apertura dei preordini, è andata subito in esaurimento scorte con disponibilità ancora limitate che rimandando addirittura dopo natale. Il design, nonostante abbia diviso, non ha fermato gli utenti che tanto aspettavano PS5 con un acquisto in massa online che ha reso disponibile la console per appena dieci minuti.

I dubbi e le domande riguardanti data d’uscita e prezzo ufficiale sono stati sciolti non solo dall’evento PS5 Showcase ma anche dalle rivelazioni presentate nelle ultime settimane che hanno completato le informazioni disponibili su caratteristiche, giochi e novità della prossima console di casa Sony.

In questo articolo facciamo il punto della situazione sulle novità della console next gen Sony. Nel dettaglio scopriamo:

  1. Che prezzo avrà la PS5
  2. Caratteristiche e modelli PS5
  3. Controller e accessori
  4. Retrocompatibilità
  5. Giochi PS5

Prezzo PS5: quanto costa?

Qual è il prezzo di lancio della PS5? Come sappiamo la console si presenta in una doppia versione:

  • PS5 Standard Edition a 499 euro;
  • PS5 All Digital Edition a 399 euro.

Un prezzo in linea con le aspettative e le previsioni degli analisti. Tra la PS3 e la PS4 abbiamo assistito a una diminuzione di prezzo pari a 200 dollari. La PlayStation di terza generazione partiva infatti da 599 dollari, mentre la PS4 è uscita anni fa a 399 dollari.

La PS4 ha dimostrato che 400 dollari è una cifra che funziona, e con PS5 Sony si è mantenuta sullo stesso prezzo alzerà di poco solo per la versione con lettore disco che tocca i 500 dollari.

Caratteristiche e modelli PS5

Ascoltare gli sviluppatori, questo il monito seguito da Sony per la nuova PlayStation 5. L’architettura della console è stata pensata tenendo conto proprio di questo, come illustrato nella presentazione del 18 marzo 2020, incentrata sulle caratteristiche: l’SSD è stato un elemento centrale nello sviluppo delle specifiche della nuova console.

La velocità di SSD è stata aumentata per avere caricamenti istantanei e il fast travel sarà così veloce che le schermate di caricamento non saranno più un impedimento che distrarrà il giocatore.

Ecco le caratteristiche ufficiali di PlayStation 5:

  • CPU: 8x Zen 2 Cores at 3.5GHz (frequenza variabile)
  • GPU: 10.28 TFLOPs, 36 CUs at 2.23GHz (frequenza variabile)
  • GPU Architecture: Custom RDNA 2
  • Memoria interfaccia: 16 GB GDDR6 a 256-bit
  • Memory Bandwidth: 448 GB/s
  • Memoria interna: 825 GB SSD
  • IO Throughput: 5.5GB/s (Raw), Typical 8-9GB/s (Compressed)
  • Memoria espandibile: NVMe SSD Slot
  • Memoria esterna: supporto a USB HDD

Grande importanza è stata data al nuovo Tempest Engine, una nuova architettura che punta all’audio 3D fornendo una particolare esperienza ai giocatori. In particolare l’audio 3D punterà a far percepire la presenza di ogni singolo elemento all’interno del mondo di gioco, come ad esempio la pioggia che potrebbe essere riprodotta attraverso il suono delle singole gocce.

Anche il mettere in evidenza un elemento rispetto alla nostra posizione sarà una caratteristica che Sony introdurrà e porterà avanti, con una serie di opzioni personalizzate e incentrate sulla morfologia fisica stessa dei giocatori, dalla dimensione del cranio alla forma delle orecchie di ciascuno utente.

La PS4 è uscita nel 2013 e da allora il primo passo in avanti verso un aggiornamento di hardware è avvenuto a novembre 2016 con l’uscita della PS4 Pro. Non una nuova console, ma piuttosto la versione più veloce e prestante della PS4 con supporto al 4K e GPU ed effetti grafici migliorati.

Tra tutti, Sony è il player che ha impiegato più risorse nella realtà virtuale, e possiamo aspettarci che la PS5 darà una spinta in più in questo settore, garantendo al contempo prestazioni superiori. L’azienda lavorerà anche per garantire che i futuri prodotti VR siano wireless, migliorando l’immersione nel mondo virtuale.

PS5: nuovo controller DualSense

Di recente Sony ha condiviso anche il nuovo controller ufficiale di PS5, intitolato DualSense. Il nuovo pad, che rompe la tradizione rispetto al passato (niente DualShock 5 nel titolo) presenta un nuovo look che ha già fatto discutere gli appassionati, su cui spicca la colorazione bianco e nero.

Alcuni nuovi render ispirati dal look del nuovo controller DualSense

Sul campo delle novità, nonostante manchi ancora un vero e proprio hand-on, il nuovo DualSense sarà dotato di il feedback aptico e grilletti adattivi, e di una colorazione a placche (dove prevale il bianco, ma potrebbero esserci altri modelli), viene eliminato il tasto “Share” sostituito da quello “Create” (per creare contenuti originali presi dal gioco di turno da condividere poi sui social).

Presente anche un microfono integrato, che dovrebbe garantire una perfetta comunicazione in modalità multiplayer, e una batteria leggermente più potente in grado di fornire un’autonomia maggiore rispetto a quella di DualShock 4 (molto criticata dagli utenti PS4).

Saranno inoltre disponibili diversi accessori ufficiali come il telecomando dedicato al lettore Blu-Ray e ai contenuti digitali, la camera HD, cuffie con microfono Pulse 3D, base di supporto per ricaricare i controller.

PS5: retrocompatibilità

Di recente è emerso che la PS5 supporterà i giochi per PS4 e PS4 Pro sia in formato fisico che digitale. LA retrocompatibilità è una mossa interessante da parte di Sony in quanto potrebbe significare la fine dei remaster.

Secondo fonti provenienti dal Giappone, la PlayStation 5 sarà dotata di un’architettura tale che la sua CPU riuscirà a “interpretare” l’unità centrale delle console precedenti. “L’obiettivo è quello di rendere le applicazioni progettate per le precedenti console perfettamente funzionanti sull’hardware più potente”, si legge. “Ci si concentrerà sull’eliminazione degli errori di sincronizzazione tra le nuove console e il comportamento delle precedenti”.

Altri render immaginano PS5 basandosi sul look di DualSense

Epic Games, dalla sua, starebbe lavorando al nuovo Unreal Engine 5, creando addirittura una versione apposita per la nuova PS5 e la Xbox Series X.

Giochi PS5: quali titoli usciranno

Considerando un ciclo di sviluppo di tre anni circa il sequel di Horizon Zero Dawn avrà un debutto intorno al 2020 visto che il gioco originale è uscito a inizio 2017. Confermati tantissimi titoli nella presentazione dell’11 giugno, tra cui Spider-Man Miles Morales, sequel del primo titolo Insomniac Games, Resident Evil VIllage (Resident Evil 8), Hitman III, un nuovo Ratchet & Clank e molto altro.

Seguici e condividi
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BENVENUTO, RIMANI IN CONTATTO CON NOI SUI NOSTRI CANALI.